Bando Turismo e Attrattività Aree Interne

Published by Valeria Chiodarelli on

Bando per le imprese turistiche di Alto Lago di Como, Alta Valsassina, Oltrepo’ Pavese

Regione Lombardia ha pubblicato il bando destinato alle aree interne “Alto Lago di Como e Valli del Lario” e “Appennino lombardo – Alto Oltrepò Pavese” per la riqualificazione di strutture ricettive alberghiere, extra-alberghiere e di pubblici esercizi siti nei Comuni interessati.

L’obiettivo del bando è quello di contribuire alla qualificazione dell’offerta turistica nei territori delle aree interne, anche in coerenza con le priorità di azione regionali e, per questo, i progetti candidati dovranno interessare i seguenti temi:

  • enogastronomia & food experience;
  • fashion e design;
  • business congressi & incentive;
  • natura & green;
  • sport & turismo attivo;
  • terme & benessere.

I progetti possono essere presentati da soggetti rientranti nei settori ATECO 55 e 56, per strutture che abbiano sede nell’area interna oggetto di intervento, e volti a qualificare le strutture e i servizi erogati.

Il contributo, concesso potrà essere pari a:
• 200.000,00 euro (duecentomila/00) per le imprese;
• 15.000,00 euro (quindicimila/00) per i soggetti titolari di attività di B&B che svolgono attività economica

La dotazione finanziaria è d 2.550.000,00 euro di cui:
– 1.200.000,00 euro destinati all’ Area Interna “Alto Lago di Como e Valli del Lario”
– 1.350.000,00 euro destinati all’ Area Interna “Appennino lombardo – Alto Oltrepò Pavese”.

Pensi di avere i requisiti per partecipare e vuoi cogliere questa occasione? Contattaci subito e scopri di più a questo link Contributi alle imprese turistiche delle aree interne lombarde


Valeria Chiodarelli

Processi di progettazione partecipata, partenariati ampi e progettazione integrata: questi gli ambiti di intervento prediletti, con una forte passione per tutto ciò che ha a che fare con politiche di sviluppo locale. Laurea in Pianificazione Territoriale Urbanistica e Ambientale, con un occhio alla dimensione europea nella programmazione e gestione dei fondi a gestione diretta e strutturali. Territorio, capitale umano, relazioni, idee: questi gli ingredienti con i quali si confronta per affiancare percorsi di sviluppo sostenibile, competitività e cambiamento, senza dimenticare le opportunità che possono derivare dai bandi e dai contributi pubblici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »