Emilia Romagna: contributi per attività di promozione culturale

Published by Sabrina Savoca on

A breve partirà un bando della Regione Emilia Romagna volto a sostenere iniziative e progetti in ambito culturale promossi da: organizzazioni, associazioni e istituzioni culturali senza fini di lucro, Comuni e Unioni di Comuni.

Nel dettaglio la Regione intende:

– favorire il recupero e la valorizzazione sia della cultura popolare, della storia e delle tradizioni locali emiliano-romagnole sia di altre culture, fortemente presenti sul territorio;

– sostenere la realizzazione di interventi e progetti finalizzati a promuovere le espressioni dell’arte contemporanea, la creatività giovanile e la valorizzazione di nuovi talenti;

– sostenere la diffusione della cultura della legalità e della cittadinanza responsabile e promuovere iniziative a sostegno dell’intercultura e del dialogo interreligioso;

– favorire l’educazione all’ascolto, alla lettura, alla visione, e una maggiore comprensione dei linguaggi e dei mezzi espressivi, soprattutto attraverso iniziative innovative in grado di stimolare la partecipazione dei cittadini e la crescita di imprese creative;

– promuovere la realizzazione di progetti integrati favorendo l’aggregazione e l’interazione tra vari soggetti.

Sono ammissibili progetti mirati alla promozione della cultura nelle sue molteplici forme ed espressioni presentati in forma singola o associata.

Nello specifico sono ammesse le seguenti tipologie di spesa:

  • spese generali (utenze, affitto sede, materiali di consumo, cancelleria e simili, spese postali, personale non volontario, spese pulizia, guardiania). L’ammontare delle spese generali non può superare il 20% delle spese ammissibili del progetto;
  • pubblicità, promozione (spese di tipografia, affissione, web, ufficio stampa) e segreteria organizzativa;
  • affitto sale e allestimenti;
  • service e noleggi attrezzature;
  • compensi a relatori, ricercatori, esecutori e direzione artistica, inclusi Premi di concorso;
  • ospitalità e trasferimenti;
  • rimborsi e spese di viaggio sostenute direttamente dal soggetto Titolare e/o (solo nel caso di progetto di rete) dai compartecipanti per personale proprio o volontario per attività connesse al progetto;
  • spese di rappresentanza per un importo complessivo non superiore al 5% delle spese ammissibili del progetto;
  • diritti d’autore e connessi;
  • spese di assicurazione;
  • occupazione suolo pubblico e permessi (per Organizzazioni, Associazioni culturali e Istituzioni culturali);
  • contributi ad associazioni che partecipano alla realizzazione del progetto (per Comuni e Unioni di Comuni).

SCADENZA: La presentazione della domanda di contributo, avverrà tramite la compilazione, validazione e invio della stessa sull’applicativo web appositamente predisposto dalla Regione, attivo dalle ore 10,00 del 18 febbraio 2020 alle ore 15,00 del 19 marzo 2020.

Per maggiori informazioni cliccate qui

Si tratta di un’opportunità importante per enti locali e non profit che intendono realizzare progetti volti a promuovere la cultura, nelle sue molteplici espressioni, sul territorio dell’Emilia Romagna.

Da anni offriamo assistenza e supporto per la partecipazione a bandi finalizzati a sostenere la cultura, contattaci per conoscere meglio i nostri servizi!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »