La Regione Piemonte ha pubblicato il “Bando per la valorizzazione del distretto UNESCO piemontese: patrimonio materiale e immateriale, riserve della biosfera, geoparchi e città creative” che prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto fino all’80% delle spese e fino a € 800.000 per interventi di valorizzazione dei beni culturali presenti nei Comuni piemontesi che rientrano in un riconoscimento UNESCO.

Il bando si rivolge agli Enti locali / pubblici che devono disporre per un periodo di almeno 10 anni della proprietà o della disponibilità dei beni culturali oggetto degli interventi di valorizzazione proposti.

Gli interventi ammissibili riguardano il recupero, restauro, ristrutturazione, rifunzionalizzazione e valorizzazione di beni culturali.

Le spese ammesse sono:

a) opere per manutenzioni straordinarie e ristrutturazioni edilizie;

 b) impianti e reti tecnologiche;

c) arredi, attrezzature e apparecchiature, purché inventariabili e strettamente funzionali agli interventi, per allestimento di spazi interni e pertinenziali;

d) parcheggi e viabilità ad esclusivo servizio del bene e nella misura massima del 15% della somma dei costi “a+b”;

e) progettazione e direzione lavori, collaudo (nella misura massima del 10% di a+b+c+d).

Per ogni soggetto è possibile presentare una sola domanda di ammissione a finanziamento.

SCADENZA: 15 Ottobre 2020.

Contattaci per conoscere tutti i dettagli del bando e scoprire i servizi che offriamo agli Enti locali!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »