Il bando si rivolge ai Comuni al fine di promuovere progetti, anche sperimentali, per il contrasto alla povertà educativa e il sostegno delle opportunità culturali, formative ed educative dei minori. Lo scopo è di promuovere azioni di intervento da parte dei Comuni per restituire importanza e protagonismo agli attori locali della “comunità educante” ed attuare e consolidare servizi di welfare di comunità, in cui i minori e le loro famiglie sono i protagonisti.

Con una dotazione finanziaria di 15 milioni di euro, il bando prevede finanziamenti ai Comuni da un minimo di € 50.000 fino ad un massimo di € 350.000. I progetti finanziabili dovranno essere inerenti alle seguenti 3 aree tematiche: 

  • famiglia come risorsa
  • relazione e inclusione
  • cultura, arte e ambiente

Le proposte progettuali dovranno: 

  1. prevedere interventi in linea con gli obiettivi della Child Guarantee: assistenza sanitaria gratuita, istruzione gratuita, educazione e cura della prima infanzia gratuite, accoglienza e abitazioni dignitose e nutrizione adeguata
  2. contrastare gli effetti negativi della pandemia su bambini e ragazzi, tenendo conto degli aspetti relativi al genere, età e provenienze culturali, nonché alle diverse abilità dei bambini e adolescenti coinvolti
  3. avere una durata di 12 mesi

Eur&Ca si propone come soggetto in grado di assistere i Comuni interessati alla partecipazione al bando, fornendo supporto nella definizione della strategia di progetto e nel perfezionamento delle azioni.


Federica Sala

I progetti prendono forma grazie al suo talento. Nessuno conosce meglio di lei i bandi di finanziamento, sui quali lavora da anni con molte realtà del territorio: difficilmente la troverete ferma alla sua scrivania, perché la sua agenda è sempre ricca di appuntamenti per sviluppare nuove idee e portare in attuazione i progetti che, grazie al suo supporto, hanno già ricevuto contributi. Laureata in Scienze Politiche, sempre pronta a cogliere le opportunità della finanza agevolata, è in grado di affiancare tanto enti locali e soggetti pubblici, quanto realtà private e non profit.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »