Il 1 luglio 2021 è iniziato con un’ottima notizia! I partenariati supportati da Eur&ca nella prima fase di costituzione di nuovi Distretti del Commercio hanno ottenuto il contributo!

Con Determinazione Dirigenziale n. 146 del 28/6/2021 è stata approvata la graduatoria dei primi 25 Distretti che nei prossimi 4 mesi dovranno attivare un percorso di animazione e progettazione partecipata, nonchè di analisi, che coinvolga diversi stakeholders locali: Comuni, Imprese, Associazioni, ma anche cittadini. Il tutto con l’obiettivo di impostare una strategia di sviluppo territoriale che possa favorire uno sviluppo socio/economico dei territori.

Ogni aggregazione ha ottenuto € 20.000 da spendere, nei prossimi 4 mesi, per azioni di animazione territoriale, formazione, analisi e studi. Il tutto completato da un percorso di progettazione partecipata volto a redigere, entro ottobre 2021, il PIANO DI DISTRETTO composto da un insieme di progetti che un domani potranno concorrere su bandi emanati ad hoc da Regione Piemonte per finanziare i singoli progetti. Importante sarà anche la figura del Manager di Distretto, scelto sul territorio, con il compito di coinvolgere le imprese nelle azioni distrettuali.

Nello specifico, i territori supportati da Eur&ca sono dislocati in diverse aree del Piemonte:

  • Crescentino, Fontanetto Po e Lamporo (VC)
  • Alpignano (TO)
  • Acqui terme (AL)
  • San benigno canavese (TO)
  • Pianezza (TO)
  • Cavour, Vigone, Villafranca Piemonte, Bagnolo Piemonte, Barge (TO e CN)

Gli obiettivi perseguiti in generale dai territori sono i seguenti:

  1. introdurre modelli innovativi di sviluppo del settore commerciale, i Distretti del Commercio, a polarità urbana (un solo comune) o diffusa (a rilevanza intercomunale), che consentano di sostenere e rilanciare il commercio con strategie sinergiche di sviluppo economico e di risposta a necessità in particolari momenti di emergenze economiche e sociali, quali l’attuale emergenza Covid-19
  2. creare un sistema strutturato e organizzato territorialmente, capace di polarizzare le attività commerciali, unitamente ad altri soggetti portatori di interesse, quali il Comune, le organizzazioni imprenditoriali, le imprese, le proprietà immobiliari e i consumatori

E ogni aggregazione ha poi al suo interno specifici filoni strategici (ad esempio cultura, enogastronomia, ambiente, …), derivanti dalle caratteristiche territoriali, del comparto commerciale ma anche del potenziale locale, che nei prossimi mesi si cercherà di fare emergere e indirizzare verso politiche attive comuni.

Regione Piemonte ha inoltre reso noto che nelle prossime settimane uscirà una seconda graduatoria, che andrà a finanziare altri 25 progetti, per un totale di 50 distretti ammessi alla fase 2.

Nelle prossime settimane Eur&ca sarà quindi impegnata sul campo, con l’attivazione e il coordinamento di un programma di attività fitto e che andrà a coinvolgere numerosi soggetti. Un’occasione per noi per conoscere da vicino questi territori e proporre idee innovative in grado di valorizzarli!


Federica Sala

I progetti prendono forma grazie al suo talento. Nessuno conosce meglio di lei i bandi di finanziamento, sui quali lavora da anni con molte realtà del territorio: difficilmente la troverete ferma alla sua scrivania, perché la sua agenda è sempre ricca di appuntamenti per sviluppare nuove idee e portare in attuazione i progetti che, grazie al suo supporto, hanno già ricevuto contributi. Laureata in Scienze Politiche, sempre pronta a cogliere le opportunità della finanza agevolata, è in grado di affiancare tanto enti locali e soggetti pubblici, quanto realtà private e non profit.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »