Al termine di 4 mesi di attività, i 6 partenariati supportati da Eur&ca sul bando “Distretti del Commercio”, sono stati iscritti nel Registro dei Distretti di Regione Piemonte. L’esperienza distrettuale è nuova per il territorio regionale, che ha messo a disposizione nei mesi scorsi € 20.000 a progetto per coprire le spese volte alla nascita del Distretto e soprattutto legate alla stesura della strategia di rilancio e crescita dei centri urbani e al coinvolgimento dei diversi soggetti territoriali nella definizione di idee basate su reali bisogni e necessità. Tanti i temi toccati: rigenerazione urbana, marketing, semplificazione amministrativa, servizi all’utenza, progetti speciali e molto altro.

I Comuni supportati in questa fase da Eur&ca sono dislocati in diverse aree del Piemonte:

  1. Acqui Terme (AL)
  2. Crescentino, Fontanetto PO e Lamporo (VC)
  3. San Benigno Canavese (TO)
  4. Alpignano (TO)
  5. Pianezza (TO)
  6. Cavour, Vigone, Villafranca Piemonte, Bagnolo Piemonte e Barge (TO e CN)

Le attività realizzate per ciascuna di queste aree territoriali hanno riguardato principalmente azioni di progettazione partecipata, in quanto siamo convinti che la partecipazione e il coinvolgimento attivo delle imprese, ma anche degli stakeholders locali e dei cittadini, sia fondamentale per lo sviluppo di iniziative e progettualità utili e sentite dal tessuto socio-economico locale. Da qui l’idea di organizzare incontri tematici, volti a sollecitare i partecipanti a dare indicazioni mirate su bisogni, potenzialità, ma anche su criticità importanti e ostacoli da superare e proporre anche idee. Accanto agli incontri, sono stati anche veicolati questionari per indagare sul grado di maturità del tessuto commerciale e sulle propensioni di acquisto della cittadinanza, al fine di disporre di un quadro il più ampio possibile di dati utili alla progettazione.

Queste informazioni, condivise con il territorio, sono state il punto di partenza per la progettazione strategica di medio e lungo periodo (triennale) sulla quale i territori si concentreranno nei prossimi anni. Un percorso che ci ha permesso di conoscere territori diversi: alcuni a vocazione turistica, altri con potenzialità legate alla sfera sociale. Tutti con un denominatore comune: la voglia di rilanciare l’economia locale e realizzare un territorio attrattivo per cittadini e turisti, nel quale poter fare impresa e vivere.

Nei prossimi mesi questi territori riceveranno € 50.000 ciascuno per dare avvio alle prime progettualità inserite nei Piani Strategici, a vantaggio delle imprese e dei cittadini di queste aree.


Federica Sala

I progetti prendono forma grazie al suo talento. Nessuno conosce meglio di lei i bandi di finanziamento, sui quali lavora da anni con molte realtà del territorio: difficilmente la troverete ferma alla sua scrivania, perché la sua agenda è sempre ricca di appuntamenti per sviluppare nuove idee e portare in attuazione i progetti che, grazie al suo supporto, hanno già ricevuto contributi. Laureata in Scienze Politiche, sempre pronta a cogliere le opportunità della finanza agevolata, è in grado di affiancare tanto enti locali e soggetti pubblici, quanto realtà private e non profit.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »