E’ stato pubblicato il 19 aprile 2022 sul BURL il testo del bando rivolto ai DISTRETTI DEL COMMERCIO della Lombardia.

Il bando nasce nell’ottica di supportare il processo di consolidamento e sviluppo delle strategie di valorizzazione dei centri cittadini e delle aree dove si svolge attività commerciale di vicinato.

Ecco in dettaglio cosa prevede questo nuovo bando.

BENEFICIARI

Possono accedere al bando i Distretti del Commercio che fanno già parte dell’Elenco Regionale oppure che abbiano trasmesso, entro il 19/4/2022 documentazione di richiesta di adesione all’Elenco. Per il tramite del Distretto possono ottenere contributi che formano il Distretto e le imprese dei settori vendita al dettaglio di beni e servizi, somministrazione di alimenti e bevande e servizi alla persona.

INTERVENTI FINANZIATI

Il bando agevola la realizzazione di un Programma di Interventi sinergico e orientato al raggiungimento di obiettivi specifici, da realizzare dal 28/3/2022 al 31/12/2024, che si componga delle seguenti iniziative:

  1. Rigenerazione riqualificazione del contesto del Distretto del Commercio, purchè si crei un beneficio economico, sociale e ambientale (rientrano ad esempio illuminazione, arredo urbano e decoro, pavimentazione stradale, aree verdi, …)
  2. Attivazione e gestione di servizi comuni distrettuali per Imprese, utenti e visitatori dell’area (ad esempio mobilità, tecnologie digitali, gestione del traffico, sicurezza, …)
  3. Attività di governance del Distretto, comprese azioni di studio e analisi e consulenza per la stesura e gestione del progetto
  4. Attività di animazione e di promozione del Distretto, azioni di marketing territoriale, organizzazione di eventi
  5. Introduzione di misure di agevolazione delle imprese (bandi per investimenti, riduzioni della fiscalità, …)

QUALE AGEVOLAZIONE VIENE CONCESSA

Il bando eroga un contributo a fondo perduto del 50% della spesa, secondo le seguenti specificità:

  1. fino ad € 630.000 (€ 400.000 per opere in conto capitale dei Comuni + € 200.000 per opere e interventi promossi dalle imprese, attraverso un bando loro riservato emanato dal Distretto + € 30.000 per spese correnti) per i Distretti giudicati migliori e dalle strategie di sviluppo più forti e in linea con i criteri del bando
  2. fino ad € 165.000 (€ 75.000 per opere in conto capitale dei Comuni + € 75.000 per opere e interventi promossi dalle imprese, attraverso un bando loro riservato emanato dal Distretto + € 15.000 per spese correnti) per i Distretti che non otterranno il punteggio idoneo a rientrare nella precedente casistica

Il cofinanziamento a carico del Distretto, potrà anche essere coperto da spese già finanziate da altri fondi, purchè in linea con la strategia di sviluppo del Distretto e rientranti nelle fasce temporali previste dal Distretto.

Eur&ca dal 2009 ha supportato la nascita, il consolidamento e lo sviluppo di oltre 50 Distretti del Commercio tra Lombardia, Piemonte e Veneto. Abbiamo una forte esperienza nei processi di sviluppo locale e di rigenerazione dei contesti. Siamo quindi a disposizione per fornire supporto strategico ai Distretti nella formulazione della strategia di progetto, in grado di rispondere alle sfide lanciate dal bando e di creare sinergie con le azioni già attive nei contesti di riferimento.

Per maggiori informazioni abbiamo anche organizzato un WEBINAR GRATUITO rivolto a Sindaci, Amministratori, Funzionari dei Comuni coinvolti. Per registrarsi al webinar, che si terrà in data 27/4 alle ore 12.00 CLICCA QUI.


Federica Sala

I progetti prendono forma grazie al suo talento. Nessuno conosce meglio di lei i bandi di finanziamento, sui quali lavora da anni con molte realtà del territorio: difficilmente la troverete ferma alla sua scrivania, perché la sua agenda è sempre ricca di appuntamenti per sviluppare nuove idee e portare in attuazione i progetti che, grazie al suo supporto, hanno già ricevuto contributi. Laureata in Scienze Politiche, sempre pronta a cogliere le opportunità della finanza agevolata, è in grado di affiancare tanto enti locali e soggetti pubblici, quanto realtà private e non profit.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »