Anche per il 2022 Fondazione Cariplo ha attivato diverse linee di finanziamento a sostegno del comparto culturale, per la riqualificazione di edifici che hanno una serie di emergenze strutturali. Il tutto con l’obiettivo di assicurare l’apertura degli edifici al pubblico e la prosecuzione delle attività di coinvolgimento culturale sui territori.

A chi si rivolge il bando?

Il bando si rivolge a enti pubblici o privati nonprofit proprietari di beni culturali immobili e enti pubblici o privati nonprofit affidatari (possessori o detentori) di beni culturali immobili.

Quali sono gli interventi ammissibili?

Il bando agevola la realizzazione di interventi di:

  1. messa in sicurezza
  2. miglioramento strutturale
  3. restauro
  4. manutenzione

di beni storico/architettonici vincolati ai sensi dell’art. 10 e seguenti del Titolo I, Capo I, della Parte Seconda del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio (D.Lgs. 42/2004 ss.mm.ii.).

Tra le spese ammesse troviamo coperture, strutture orizzontali e verticali, superfici e apparati decorativi architettonici (sculture, balaustre, stucchi, ecc).

Gli edifici riqualificati dovranno anche prevedere un Piano di Conservazione Preventiva e Programmata degli edifici, per mantenere nel tempo gli effetti positivi della riqualificazione.

Quale agevolazione viene concessa e in che tempi?

I progetti dovranno avere una durata compresa tra 6 e 24 mesi e potranno beneficiare di un contributo a fondo perduto dell’80% della spesa e fino ad € 150.000.

Il bando scade ad inizio ottobre, c’è quindi tutto il tempo per presentare una proposta adeguata e mirata.

Contattaci senza impegno per avere un nostro preventivo: da anni forniamo assistenza ai Comuni nella partecipazione ai bandi.


Federica Sala

I progetti prendono forma grazie al suo talento. Nessuno conosce meglio di lei i bandi di finanziamento, sui quali lavora da anni con molte realtà del territorio: difficilmente la troverete ferma alla sua scrivania, perché la sua agenda è sempre ricca di appuntamenti per sviluppare nuove idee e portare in attuazione i progetti che, grazie al suo supporto, hanno già ricevuto contributi. Laureata in Scienze Politiche, sempre pronta a cogliere le opportunità della finanza agevolata, è in grado di affiancare tanto enti locali e soggetti pubblici, quanto realtà private e non profit.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »