Fondazione Cariplo ha di recente approvato il “Documento previsionale programmatico annuale” per il 2023 che definisce gli obiettivi strategici e le risorse per l’attività filantropica prevedendo, per il prossimo anno, un budget complessivo di circa 171 milioni di euro a supporto di progetti in ambito sociale, culturale, ambientale e legati a ricerca ed innovazione.

Il documento di programmazione 2023 è un documento strategico che – a partire da un’attenta analisi delle criticità in corso e delle sfide a cui dare risposta – definisce 9 obiettivi strategici e individua gli strumenti da mettere in campo per il loro raggiungimento.

Gli obiettivi prefissati per il prossimo anno sono:

  1. Le sfide demografiche per provare a mitigare gli effetti negativi dei trend demografici attraverso lo sviluppo di soluzioni innovative in campo medico e di ricerca, ambientale, culturale e sociale.
  2. Il cambiamento climatico, la tutela dell’ambiente e della biodiversità promuovendo iniziative di sviluppo sostenibile e la resilienza delle comunità.
  3. Il contrasto alla povertà in modo da intercettare le persone in povertà e migliorare la loro condizione di vita.
  4. L’occupabilità e quindi la creazione di nuove opportunità lavorative contribuendo alla formazione di soft skills, di competenze tecniche specializzate e di competenze in ambito green, e facilitando l’accesso al mercato del lavoro delle persone in condizioni di svantaggio e dei giovani.
  5. Nuove forme di partecipazione culturale sia promuovendo una maggiore partecipazione culturale sia individuando e sperimentando nuovi modelli di fare e vivere la cultura.
  6. La ricerca scientifica a supporto del benessere delle persone e dello sviluppo socio-economico delle comunità.
  7. Sistemi territoriali di welfare per promuovere forme di offerta comunitarie e generative.
  8. L’abitare sociale, quindi nuovi modelli di welfare abitativo, promuovendo sia l’housing sociale sia la rigenerazione dei contesti attraverso la cura delle relazioni tra le persone e del territorio, il rilancio culturale dei quartieri e la ricucitura del tessuto urbano.
  9. ll capacity building delle organizzazioni non profit per migliorare la capacità degli enti di perseguire la propria mission.

Nello specifico, per quanto riguarda l’ambito arte e cultura, Fondazione Cariplo si è posta come obiettivo “Le nuove forme della partecipazione culturale: coinvolgere pubblici diversi nelle attività e nei luoghi della cultura, ripensando i modelli di offerta e favorendo la progettazione integrata a livello locale” a fronte di una serie di criticità specifiche: 1) i consumi e la fruizione culturale in Italia, nel 2021, non sono ancora tornati al periodo pre pandemia (con un crollo nella fruizione delle attività culturali svolte fuori casa), 2) anche i dati legati al turismo non sono tornati ai valori pre Covid e tutto questo ha inciso e sta incidendo negativamente sull’occupazione nel settore culturale.

Per questo motivo le sfide per il prossimo anno sono:

  • cultura per i cittadini: sostenere la cultura per ampliare le opportunità di partecipazione alla vita sociale, economica e civica, favorire la rigenerazione delle identità locali e combattere le disuguaglianze; il tutto favorendo l’accesso ai luoghi e alle attività culturali da parte di tutte le persone con particolare attenzione a quelle fragili e a chi vive nelle aree marginali;
  • cultura per i territori: promuovere lo sviluppo sostenibile del territorio e delle comunità locali attraverso l’innovazione culturale, la valorizzazione del patrimonio materiale e immateriale e la progettazione integrata tra soggetti pubblici e privati.

A questo proposito gli strumenti filantropici previsti per il 2023 sono:

  • Bando Per la Cultura: 3.500.000,00 €.
  • Bando Spazi in trasformazione: 1.000.000,00 €.
  • Bando SOS Patrimonio: 2.000.000,00 €.
  • Progetto Per il libro e la lettura 500.000,00 €.
  • Progetto InnovaCultura 100.000,00 €.
  • Progetto LAIVin 500.000,00 €.
  • Progetto Impact4Art 2.000.000,00 €.
  • Iniziativa Beni ecclesiastici 500.000,00 €.
  • Progetto ArtGate 150.000,00 €.
  • Iniziative internazionali (e/o collegate alla Kic) 850.000,00 €.
  • Iniziative di sistema 1.000.000,00 €.

Bando Per la Cultura 2023

Il bando intende sostenere i soggetti operanti nel settore culturale nell’adozione di nuove modalità di funzionamento e di organizzazione dell’offerta e nella sperimentazione di nuove forme di partecipazione alla vita culturale. Nel dettaglio il bando promuove progetti di ingaggio delle fasce di pubblico prima fidelizzate ma attualmente meno propense alla partecipazione e di nuovi pubblici (in particolare persone con minori opportunità) e l’individuazione e adozione di nuovi modelli di offerta favorendo l’innovazione culturale e il ricorso al digitale e alle nuove tecnologie.

Bando Spazi in trasformazione

Bando volto a promuovere la rigenerazione di luoghi, spazi e immobili per restituirli alla fruizione attiva e continua delle persone. Il bando sostiene la riqualificazione di contesti degradati, urbani e non, e/o l’avvio di nuove funzioni di natura culturale individuate anche grazie al coinvolgimento attivo delle comunità locali.

Bando SOS Patrimonio

Questo bando promuovere la conservazione programmata e la buona gestione del patrimonio storico e architettonico attraverso il sostegno a interventi di messa in sicurezza, il miglioramento strutturale, interventi di restauro e manutenzione dei beni vincolati ai sensi dell’art. 10 del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio. Le proposte dovranno prevedere la predisposizione di un piano di conservazione preventiva e programmata e azioni di sensibilizzazione della comunità alla cura del patrimonio culturale. I progetti potranno inoltre prevedere interventi di adeguamento degli impianti nell’ottica di migliorare quelli preesistenti e accrescere l’efficienza energetica dei beni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »